Agnese Cattoretti

Sono sempre stata curiosa e fin da bambina ho cercato
 di entrare dentro alle cose 
e fino in fondo. Ho lasciato un prestigioso lavoro da giornalista scegliendo la libera precarietà alla solida figura di Caporedattore. Ho conosciuto i più disparati angoli del pianeta “umano”, applicando la mia visione 
da giornalista, che dovrebbe sempre cercare la notizia vera e la fonte certa, ai miei percorsi di studio. L’incontro con i Fiori di Bach non è stato amore a prima vista ma un lungo e ponderato corpo a corpo che mi ha aperto la visuale da rigida scientista a studiosa delle emozioni umane.

“Chi vuol esser lieto sia, del doman non v’è certezza” (Lorenzo de’ Medici)