Come ricaricarsi con l'energia della Terra e degli Alberi

La primavera è arrivata, la bella stagione finalmente si è fatta vedere  e con le giornate più lunghe, con il sole, con le temperature più miti torna anche la voglia di fare delle belle passeggiate in mezzo alla natura. Camminare è una attività sana e gratuita, ma proviamo a vedere perché, anche a livello energetico, è importante passeggiare nei boschi, nei parchi, nelle aree verdi che di solito ci sono nelle periferie delle città.

Come forse saprete, ci sono diversi tipi di Energie, tra cui – fra le altre -  l’energia della Terra e degli Alberi, energie di tipo diverso ma entrambe molto importanti per il nostro benessere. Soprattutto dopo la stagione invernale dove – spesso  - ci si impigrisce in attività più sedentarie, il nostro corpo, la nostra mente, i nostri sensi, le nostre emozioni, hanno la necessità di rinascere, di ricaricarsi, di risvegliarsi!

Passeggiando, avrete la possibilità non solo di muovere il corpo – cosa molto importante per avere tutta una serie di benefici fisici – ma anche di rigenerare la vostra energia assorbendo con consapevolezza il Prana della Terra e degli Alberi. Con consapevolezza perché questo aiuta ad ottenere benefici maggiori, perché maggiore è la conoscenza e maggiori sono i risultati che si ottengono.

Andiamo a vedere in cosa sono differenti questi energie e perché sono così importanti per noi:

Il prana della terra ha un effetto molto fisico su di noi e sulla nostra struttura eterica, la sensazione che porta è di forza, di potenza, di stabilità, elimina la stanchezza e fa stare bene

Il prana degli alberi invece ha un effetto riequilibrante, libera dallo stress e dalle tensioni, ricarica dolcemente l’ energia della struttura energetica umana

Mentre camminate nella natura potete essere consapevoli di ogni passo che portate avanti, ascoltando il peso del corpo che si sposta, ascoltando il vostro respiro come cambia, come si calma, sentite i movimenti del corpo,dei muscoli, le tensioni che si sciolgono. In questo modo, spostando l’attenzione al corpo fisico,  le emozioni ed i pensieri  si calmano.

Ci si può concentrare sui suoni che ci circondano, il canto degli uccelli, il rumore del vento, il suono delle foglie calpestate, lo scorrere dell’acqua se è nelle vicinanze; oppure portate attenzione alla sensazione di benessere che si prova quando il vento accarezza dolcemente la pelle,  il piacere che dona il tepore del sole, lasciate che i vostri occhi si riempiano delle varie sfumature di verde che vi circondano. Fermatevi a guardare i fiori, le gemme, sfiorate i boccioli, le foglie. Siate consapevoli che fate parte della Madre Terra, che siete Uno con il Pianeta Terra, che appartenete alla Natura.

Quando poi trovate un albero che istintivamente vi  piace,  fermatevi  ai suoi piedi, appoggiate la schiena contro la corteccia. Mentre vi riposate, consapevoli della forza e della potenza che il vostro albero vi dona, cercate di capire come la sua energia interagisce con la vostra: cosa succede all’aura? Ai chakra? Come vi sentite fisicamente, emotivamente, mentalmente? Si sentono le tensioni che si allontanano, lo stress che se ne va? I pensieri e le emozioni si stanno calmando?

Si possono fare dei respiri lenti, profondi, sempre con la consapevolezza che l’albero vi sta aiutando a riequilibrare le energie,sta ricaricandovi, vi aiuta a  liberarvi dello stress. Ascoltate il respiro e contemporaneamente tutti i suoni, i profumi, le sensazioni che arrivano dalla terra, dal contatto con l’erba, con la corteccia, con la natura. State  così qualche minuto, rilassandovi, prima di riprendere consapevolezza di tutto il corpo. Lentamente alzatevi e dedicate un pensiero al vostro amico albero, ringraziandolo per il lavoro svolto con e per voi.

Questo esercizio si può  anche fare abbracciando l’albero, appoggiando il corpo e la fronte al tronco, e restando così per almeno 5 minuti, oppure sdraiandovi ai piedi dell’albero.

Adesso, quella che era una semplice passeggiata nei boschi, prenderà tutto un altro significato, perché sapete che potrete utilizzare questa occasione per rigenerarvi a fondo e ricaricarvi!

Nicoletta Crippa